Formalmente insediato, presso la Provincia di Terni, il tavolo di concertazione sulla scuola per esaminare e le proposte relative alla definizione del piano provinciale dell’offerta formativa e discutere della programmazione della rete scolastica per l’anno 2017-2018. Nel corso dell’incontro sono state illustrate le proposte delle varie direzioni scolastiche del ternano, orvietano e narnese-amerino, sia in materia di nuovi e attuali indirizzi formativi, sia in termini di razionalizzazione. Fra le novità proposte, quella del corso legato alla ristorazione e all’enogastronomia, dell’istituto Casagrande all’interno del carcere di Vocabolo Sabbione. L’iniziativa, se approvata, prevede una serie di corsi serali, in convenzione con la casa circondariale, riservati ai detenuti. Altra novità, è quella riferita ad una cabina di regia per il coordinamento dell’alternanza scuola-lavoro.

“Si tratta – hanno spiegato il dirigente Maurizio Agrò e la responsabile dell’ufficio scolastico della Provincia Tiziana de Angelis – di uno strumento innovativo che mette insieme tutti i soggetti del settore ed offre ai giovani un punto di riferimento certo ed aggiornato su come e dove fare stage ed esperienze nel mondo del lavoro”.

Per il Presidente dell’Ente, Leopoldo Di Girolamo, “la Provincia, grazie a questo strumento, mantiene e garantisce una funzione di coordinamento e di raccordo fra le scuole e le varie articolazioni sociali interessate, continuando a svolgere il suo ruolo di collaborazione e sostegno allo sviluppo del settore scolastico, sia come didattica che come attività formativa”.