Prosegue, a Palazzo Cesaroni, il lavoro di analisi della attuazione delle delibere consiliari relative a proposte di risoluzioni, ordini del giorno e mozioni, da parte del Comitato per il monitoraggio e la vigilanza sull’Amministrazione regionale. L’organismo, presieduto dal forzista Raffaele Nevi, si è riunito, nei giorni scorsi, presso la sede dell’istituzione.

Al centro dell’ultima seduta il report conclusivo sull’analisi di otto delibere approvate dall’Assemblea legislativa nella IX Legislatura, vagliate da uffici e commissari per verificarne la concreta attuazione da parte della Giunta regionale.

Gli atti di cui è stata vagliato il livello di attuazione sono relativi ai danni da fauna selvatica, sindrome da sensibilità multipla; indennità di esclusiva per i medici del servizio sanitario regionale; fondo regionale per la non autosufficienza; autorizzazione al funzionamento dei servizi socio assistenziali di carattere residenziale e semi residenziale; stabilizzazione personale precario dei Comuni; Consorzio Scuola Umbra di Pubblica amministrazione e Protocolli di legalità contro infiltrazioni criminali negli appalti pubblici.

Nelle prossime sedute, il Comitato per il monitoraggio e la vigilanza sull’Amministrazione regionale, avvierà la verifica sugli atti ispettivi e di indirizzo approvati dall’Aula nell’attuale Legislatura.