Il Briccialdi è e resta un istituto di eccellenza strategico per Terni e per l’Umbria, un punto di riferimento fondamentale dei processi formativi e della produzione culturale della nostra città”. È quanto afferma in una nota la Cgil di Terni insieme alle categorie dei lavoratori della conoscenza e del pubblico impiego. “È nostra intenzione – scrive il sindacato – chiedere al consiglio di Amministrazione del Briccialdi e all’Amministrazione Comunale di Terni di rispettare la buone pratiche sindacali dove informazione e confronto sulle questioni amministrative sono fondamentali nell’interesse del personale e degli allievi dell’Istituto stesso. Vanno dunque rispettate le graduatorie per le cattedre precarie, inoltre, l’utilizzo del personale proveniente dal Comune, da impegnare in alcuni settori vitali come l’area amministrativa, non può prescindere dalla verifica della sussistenza dei titoli di studio necessari. Questo, concludono Cgil, Fp e Flc di Terni, costituisce il nostro unico interesse a garanzia del mantenimento dell’istituto come patrimonio dell’intera comunità”.