Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, in stato di allerta rispetto all’ipotesi che la nuova giunta comunale di Roma possa inviare, anche nella discarica di Orvieto, i rifiuti cittadini, secondo quanto ipotizzato ieri, in consiglio, dal Sindaco della capitale Virginia Raggi. La Governatrice regionale, dice di essere in attesa di dichiarazioni dei 5 Stelle umbri in merito ad Orvieto e Terni. “Ovviamente – aggiunge la Marini – spero che la notizia sia infondata, altrimenti questa volta mi troveranno ai posti di combattimento”. Analogo altolà all’invio ad Orvieto e Terni dei rifiuti romani, è arrivato, stamani, anche Pd dell’Umbria, e dai Sindaci della città del Duomo, Giuseppe Germani e del capoluogo ternano, Leopoldo Di Girolamo. I due primi cittadini, intendono anzi rassicurare l’opinione pubblica rispetto alle affermazioni, avanzate ieri dal Sindaco di Roma Virginia Raggi, circa il programma di smaltimento dei rifiuti capitolini. “E’ troppo comodo – dicono Di Girolamo e Germani – risolvere così il problema dei rifiuti”, ricordando come la normativa attuale preveda che si possano accettare i rifiuti extraregionali“solo in presenza di accordi “che ad oggi – spiegano i Sindaci di Terni ed Orvieto – non esistono e che neanche si prevedono”.