“Condividiamo e rilanciamo l’appello lanciato ieri dal Ministro Del Rio e dal Sottosegretario Rughetti per un forte protagonismo dei Sindaci nella campagna per il SI al referendum sulla riforma costituzionale”. Lo affermano, in una nota congiunta, il Parlamentare umbro del Pd Walter Verini, ed il Vice Presidente della Giunta regionale dell’Umbria Fabio Paparelli.

“Il ruolo dei Comuni nel cambiamento del Paese – affermano i due – è fondamentale. In questi anni e ancora adesso le amministrazioni comunali sono state quelle che hanno più sofferto le politiche di austerità imposte da una logica europea esclusivamente fondata sulla finanza e non sulla crescita e il lavoro. E i Sindaci, anche in Umbria, sono stati e sono in trincea, in una situazione difficilissima e nel rapporto con i cittadini. Il Governo guidato da Renzi ha avviato una inversione di marcia: il via al patto di stabilità interno, gli investimenti sulle scuole, i primi investimenti sulle periferie e il piano contro la povertà, lo sblocco delle opere pubbliche e la riapertura dei contratti del Pubblico impiego sono stati passi in questa direzione. Con la vittoria del SI questo impegno sarebbe rafforzato.

Con il cambiamento previsto dalla riforma l’Italia sarebbe ancora più forte e credibile per imporre un cambio di marcia e prospettiva all’Europa. Per questo – concludono Verini e Paparelli – il ruolo dei Sindaci in questa battaglia è fondamentale. Per questo abbiamo avuto da Graziano Del Rio e Angelo Rughetti (oggi uomini di governo, fino a poco tempo fa massimi dirigenti ANCI) la disponibilità ad iniziative nella nostra regione, di cui quanto prima saranno comunicate le date”.