Sarà il regolamento per la gestione dei rifiuti urbani e assimilati l’argomento in discussione nella prossima seduta del consiglio comunale di Terni, calendarizzata per lunedi 1 agosto.

A deciderlo, insieme al rinvio della riunione che era stata programmata per oggi, è stata la conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari durante una sospensione dei lavori.

Dunque, l’assemblea municipale di Palazzo Spada, tornerà a riunirsi lunedì mattina per il question time e poi nel pomeriggio per gli atti amministrativi.

Sempre nella giornata di ieri, la terza commissione aveva dato il via libera al regolamento sui rifiuti con quattro voti a favore e un’astensione. L’atto è passato con alcuni emendamenti: uno era stato presentato da Monti, Pennoni, Masiello e Orsini del Pd e chiede che la richiesta di concessione per l’occupazione del suolo pubblico per la collocazione dei contenitori debba essere presentata a cura del gestore (cioè dell’Asm). Sono stati approvati altri sei emendamenti presentati dal Movimento 5 Stelle, tra i quali uno che modifica l’orario di deposito sulla via pubblica dei contenitori nel servizio porta a porta, fissandolo dalle ore 23 alle 13 e un altro emendamento con il quale – all’articolo 49 dedicato ai controlli e alle sanzioni – si aggiunge la prescrizione secondo la quale i proventi delle sanzioni dovranno essere destinati ad interventi e iniziative per l’incentivazione ed il potenziamento della raccolta differenziata. La commissione ha anche respinto un atto d’indirizzo proposto dal consigliere Marco Cecconi.

Ora la decisione finale sul regolamento, con gli emendamenti, passa al consiglio comunale, che si esprimerà lunedì pomeriggio.

Nella stessa seduta di giovedi, la giunta, tramite l’assessore Vittorio Piacenti D’Ubaldi, ha illustrato al consiglio i contenuti del Documento Unico di Programmazione 2016/2019 che sarà discusso dal consiglio alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva.