Il Comune di Terni, ha convocato i vertici Asm, per fare il punto della situazione sulla raccolta dei rifiuti, alla luce di alcune criticità che sono emerse nei giorni scorsi. All’incontro erano presenti gli assessori all’Igiene Pubblica Stefano Bucari, all’Ambiente Emilio Giacchetti, il presidente di Asm Carlo Ottone, il direttore Asm Stefano Tirinzi.

Una riunione alla vigilia delle due giornate di sciopero, in programma lunedì e martedì e che riguarderanno gli addetti alla raccolta di rifiuti.

“Sappiamo che il prossimo inizio settimana sarà particolarmente difficile, con l’inevitabile accumulo di rifiuti, situazione che creerà disagio in particolare per il periodo estivo. Vogliamo però – superate queste due giornate di sciopero – ci sia una inversione significativa nel servizio di raccolta dei rifiuti, con la necessità di meglio coniugare la raccolta differenziata che ha preso il via il mese scorso, con i metodi più tradizionali, come quelli delle isole ecologiche”, dichiarano gli assessori Giacchetti e Bucari. Per le isole ecologiche è stato deciso di raddoppiare le squadre che si occupano dello svuotamento e della loro pulizia. “Questo si rende necessario – dichiarano i due assessori – perché in questa fase di implementazione della differenziata, le isole che non sono state ancora smantellate risultano oggetto di un conferimento superiore all’abituale”.

Deciso il varo di una task force che avrà il compito di monitorare e attivarsi per il miglior funzionamento del servizio di raccolta dei rifiuti, un gruppo operativo che vedrà il coordinamento del Comune, la presenza di Asm e di tutte le direzione comunali interessate al tema, da quella della Polizia Municipale, alla Ambiente, all’Igiene Pubblica. La task force sarà il punto di riferimento degli interventi che riguarderanno la raccolta rifiuti, il verde pubblico, il decoro urbano e i controlli. “Fondamentale sarà anche l’attività di presidio e sanzione del nostro corpo dei vigili urbani, in quanto è necessario anche far capire a tutti noi che una corretta raccolta differenziata nasce dalla sensibilità e dalla disponibilità dei cittadini ma è anche un obbligo previsto da un regolamento sul quale il consiglio comunale sta alacremente lavorando”, aggiungano i due assessori.

Verrà potenziata anche la campagna informativa rivolta ai cittadini e ai condomini con l’attivazione di cinque info point nei principali quartiere cittadini. “Abbiamo voluto affrontare direttamente un tema che in città ha assunto una rilevanza importante perché riteniamo che l’immagine di efficienza, di decoro, di igiene pubblica, della città abbia un punto fondamentale nel buon andamento nella raccolta dei rifiuti”.

Gli assessorati all’Ambiente e all’Igiene Pubblica nei prossimi giorni affronteranno con Asm anche il tema dello spazzamento delle strade cittadine.