Con 4 voti favorevoli dei commissari della maggioranza (Casciari, Chiacchieroni, Guasticchi, Solinas del Pd), 2 contrari (De Vincenzi di Rp e Squarta di FdI) ed un astenuto (Carbonari-M5S), la Terza Commissione dell’assemblea legislativa umbra, presieduta da Attilio Solinas, ha dato il via libera, per l’esame definitivo dell’Aula, alla proposta di legge dei consiglieri del Pd Chiacchieroni, Leonelli e Solinas, sulle ‘Norme contro le discriminazioni e le violenze determinate dall’orientamento sessuale’.

La proposta di legge intende contrastare l’omofobia agendo nei campi dell’istruzione, della formazione professionale e dell’integrazione sociale, consentire l’assistenza sanitaria anche a persone che non risultano nello stato di famiglia del malato, potenziare i centri anti-violenza e creare un Osservatorio regionale che monitori i comportamenti in materia, anche utilizzando il Corecom, per migliorare costantemente l’attuazione della legge.

Relatori in Aula saranno il presidente della Commissione Attilio Solinas per la maggioranza ed il consigliere Sergio De Vincenzi per la minoranza.

A margine della riunione, il presidente Solinas ha espresso “grande soddisfazione” per l’approvazione dell’atto. “Si tratta – ha spiegato – di una legge di grande civiltà che promuove la cultura della non discriminazione in ogni ambito, dalla scuola all’ambiente lavorativo. È un grande risultato – ha aggiunto – che pone la Regione Umbria allo stesso livello di altre Regioni avanzate e progressiste, nel rispetto di una categoria sociale che non può essere discriminata in alcun modo”.