Su iniziativa di Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl, la Polizia Locale ha protestato davanti alla prefettura di Terni, questa mattina, per chiedere al Governo il rinnovo del contratto di lavoro, assunzioni, riorganizzazione, riconoscimento del ruolo, superamento delle discriminazioni nel trattamento giuridico, economico e previdenziale rispetto alle altre forze di polizia. A Perugia circa 50 operatori della polizia locale hanno presidiato piazza Italia, mentre una delegazione di loro colleghi, accompagnata dai segretari delle tre sigle sindacali è stata ricevuta dal vice prefetto. Un confronto che si è svolto in contemporanea anche alla prefettura di Terni e che i sindacati hanno definito “proficuo, visto l’impegno preso dalle due prefetture a trasmettere al Governo nazionale le richieste alla base della mobilitazione. Al presidio di Perugia è intervenuto anche l’assessore regionale Antonio Bartolini il quale ha annunciato, in tempi rapidi, il rinnovo del comitato tecnico regionale della polizia locale. Presente anche il sottosegretario all’Interno Giampiero Bocci che ha assicurato un impegno diretto sul disegno di legge sicurezza.