La nuova struttura organizzativa della Provincia di Terni sarà suddivisa in tre macroaree. Lo dice la delibera approvata all’unanimità dal Consiglio provinciale sui criteri generali per la riorganizzazione dell’ente. La prima macroarea sarà quella degli affari generali ed istituzionali e dei servizi al territorio, la seconda la pianificazione territoriale, la viabilità, i lavori pubblici e i trasporti, la terza l’amministrazione, le risorse finanziarie, umane e patrimoniali. Il piano di riorganizzazione prevederà anche una diversa organizzazione del personale, dei livelli di responsabilità e adeguate risorse anche per la formazione professionale e la riqualificazione dei dipendenti. “Un atto importante – commentano il presidente della Provincia Leopoldo di Girolamo e il vice presidente Giampiero Lattanzi – sul quale abbiamo riscontrato il positivo lavoro dei sindacati e della rsu e la collaborazione anche dell’opposizione per dare alla Provincia una nuova identità”.