La Presidente della Giunta regionale dell’Umbria, Catiuscia Marini, ha firmato questa mattina il decreto con il quale attribuisce – fino a nuove determinazioni – le competenze nelle materie già esercitate dal dimissionario assessore Luca Barberini.

Al Vice presidente ed assessore Fabio Paparelli vengono assegnate le competenze su Politiche e programmi sociali (welfare); Politiche familiari, per l’infanzia e per i giovani; Politiche immigrazione; Cooperazione, associazionismo e volontariato sociale.

All’assessore Antonio Bartolini vanno, invece, le competenze su Tutela e promozione della salute; Programmazione e organizzazione sanitaria (compresa la gestione del patrimonio immobiliare sanitario); Sicurezza sui luoghi di lavoro; Sicurezza alimentare.

All’assessore Fernanda Cecchini vengono infine assegnate le competenze in materia di Rapporti con l’Assemblea legislativa regionale.

Intanto sulle possibili ripercussioni politiche che le dimissioni dell’assessore Luca Barberini potrebbero generare, la Governatrice umbra si dice “molto serena dal punto di vista amministrativo”. “Non mi sarei accettata – spiega – se avessi subìto il ricatto politico. La mia storia e’ di grande autonomia e liberta’. Se mi fossi piegata ad un ricatto politico cosi’ profondo e grave – ha aggiunto la Presidente della Giunta umbra – non mi sarei riconosciuta ed avrei smesso di fare quello che sto facendo”.