Il consiglio comunale di Terni dedicherà una seduta straordinaria – che si terrà entro febbraio – al tema della gestione dei rifiuti e sulle ipotesi di incenerimento nel camino Acea. Lo ha deciso l’assemblea municipale di Palazzo Spada approvando – a maggioranza, (22 voti favorevoli e 4 astensioni) – un atto d’indirizzo presentato da Forza Italia con un emendamento del capogruppo del Pd Cavicchioli. Subito dopo sono previsti gli stati generali sull’ambiente. Alla seduta straordinaria parteciperà anche la Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini e l’Assessore regionale all’Ambiente fernanda Cecchini.

Nell’atto d’indirizzo il consiglio impegna il presidente del consiglio stesso, insieme al sindaco e alla giunta a convocare, oltre alla presidente e all’assessore regionale, anche i rappresentanti dell’Asl, dell’Asm, dell’Arpa, dell’ordine dei Medici e dei Veterinari “per l’analisi e le conseguenti determinazioni in ordine alla gestione del ciclo dei rifiuti in Umbria, con particolare riferimento al territorio ternano anche alla luce delle nuove normative introdotte e delle problematiche relative alla termovalorizzazione ed agli impianti che operano nel settore dell’incenerimento, tenendo conto della posizione già espressa dall’amministrazione comunale di Terni e dalla comunità locale”.