Quanto accaduto ieri nel vertice del Mise, viene commentato anche dal Sindaco di Narni, Francesco De Rebotti, secondo il quale “Morex resta l’unica possibilità al momento praticabile per garantire continuità produttiva e posti di lavoro”.

“Noi – ha dichiarato il primo cittadino narnese – continuiamo a lavorare per assicurare il mantenimento dei posti di lavoro, per tenere in vita un sito produttivo importante per il territorio e a livello internazionale, essendo un’eccellenza nel settore degli elettrodi, e per realizzare una politica ambientale efficace e positiva sotto tutti gli aspetti. Il momento è complesso – aggiunge de Rebotti – ma ci sono anche segnali importanti, come le strategie di Sgl Carbon che potrebbero far pensare ad un disimpegno della multinazionale sul settore degli elettrodi, il che favorirebbe Elettrocarbonium. Dall’incontro al Mise – rileva il sindaco di Narni – è emerso che potrebbero esserci margini perché Sgl possa valutare uno slittamento della data del 24 gennaio imposta inizialmente a Morex per la restituzione del sito produttivo. Ovvio – conclude De Rebotti – che Morex dovrà sia formulare una richiesta formale, che impegnarsi a proseguire sui progetti industriali avviati”.