Fare il punto sullo Stato dei servizi consultoriali, in Umbria, a quarant’anni dalla loro istituzione. Se ne è discusso – nei giorni scorsi – in una audizione che si è svolta presso la Terza Commissione dell’Assemblea legislativa umbra, presieduta da Attilio Solinas, con i referenti dei consultori umbri.

Dagli interventi è emerso che si ritiene necessaria una azione coordinata e di rete con obiettivi condivisi, che per ora manca, per incrementare l’efficacia dell’azione di prevenzione svolta dai consultori. Sarebbe inoltre necessario pensare alla formazione del personale per garantire certi servizi anche in futuro, per evitare di disperdere le positive esperienze maturate in questi anni. Andrebbe, poi, migliorata l’informazione su servizi svolti e sui recapiti dei consultori, garantendo sedi e personale adeguato, pensando anche al futuro e al turn-over, avviando percorsi di formazione specifici per i medici.