Con 13 voti favorevoli della maggioranza, 6 astensioni della coalizione del centrodestra e civiche ed il voto contrario del Movimento 5 Stelle, l’Assemblea Legislativa dell’Umbria ha dato il via libera al Piano regionale dei trasporti 2015-2024.

Il voto è giunto al termine di un nutrito dibattito consiliare seguito all’esposizione delle relazioni di Biancarelli (per la maggioranza) e di Ricci e Liberati per le opposizioni.

Le linee programmatiche su cui è imperniato il Piano riguardano l’integrazione nella grande rete delle Regioni Europee, nuovi ruoli nel sistema delle regioni dell’Italia centrale e modelli sostenibili di mobilità a livello regionale.

Il Piano avrà una validità di dieci anni con start-up quadriennale e periodi di revisione e monitoraggio triennali.