Approderà nell’aula dell’Assemblea legislativa dell’Umbria il primo dicembre prossimo (come stabilito dal voto del 17 novembre) l’atto inerente l’istituzione della Commissione d’inchiesta sulla gestione dei rifiuti e la vicenda Gesenu.

Lo ha detto la Presidente dell’Assemblea regionale di Palazzo Cesaroni, Donatella Porzi, dopo la riunione dei capigruppo, da lei convocata, per una valutazione collegiale sul parere tecnico-giuridico degli uffici circa gli eventuali limiti di competenza dell’istituenda Commissione di inchiesta, richiesta dai gruppi di opposizione, e per verificare la possibilità di un punto di accordo unitariamente condiviso sull’oggetto dell’indagine.

“Un atto – spiegato la presidente Porzi – rispetto al quale, pur nelle differenziazioni attinenti procedure e modalità, nessuna forza politica ha mai posto in discussione l’opportunità”.