Nuovo intervento del Governatore della Toscana, Enrico Rossi, in favore della realizzazione della regione unica “Italia di mezzo”.

A margine della conferenza delle Regioni periferiche e marittime Ue, in corso a Firenze, il Presidente della Regione Toscana ha detto di credere come la cosiddetta “Italia di mezzo” dovrebbe costituirsi in una regione unica per pesare di piu’ in Europa. “Se ci andiamo così sparpagliati – sostiene Rossi – alla fine contiamo poco nel dibattito in cui si fanno le grandi scelte. Ecco perche’ mettere insieme la Toscana, l’Umbria e le Marche credo sia la mossa da fare – ha aggiunto – anche in rapporto ai cambiamenti con la riforma del titolo quinto della Costituzione. Poi ognuno restera’ toscano, umbro e marchigiano”.

Secondo Rossi “queste Regioni hanno un paesaggio, un’agricoltura, caratteri culturali e sociali per tanti aspetti simili. Questa battaglia – conclude il governatore toscano – la faccio volentieri. Il mondo cambia e non si puo’ star fermi, bisogna guardare al futuro forti del nostro passato”.