Si è discusso anche di questioni ambientali legate alla Tk Ast nel corso dell’odierno question time dell’assemblea legislativa umbra.

Rispondendo ad una interrogazione del capogruppo del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati, che chiedeva i motivi per i quali gli impianti della Thyssen Krupp di Terni non fossero ancora stati sottoposti a una nuova Valutazione di impatto ambientale con l’intendimento, poi, di attivare “una non marginale riqualificazione turistico-paesaggistica della zona interessata”, l’Assessore regionale Fernanda Cecchini, ha ricordato come sia “l’Arpa l’autorita’ competente per la valutazione di impatto ambientale e per il monitoraggio di modifiche o situazioni che sopraggiungano rispetto all’autorizzazione rilasciata”.

“C’e’ un gruppo di lavoro composto da dirigenti di Regione, Province e Comuni che – ha spiegato l’assessore umbro – insieme ad Arpa, Asl e ai soggetti che hanno un ruolo specifico in materia, sta operando per avere un’idea d’insieme su aria, acqua e ambiente e deve stabilire se scaturiscano elementi che possano o smentire o supportare quanto emerso finora”.

La Cecchini ha sottolineato come sia stato intrapreso un lavoro di monitoraggio che ha portato al procedimento di Valutazione di impatto ambientale per rifiuti pericolosi e, nel 2010, al rilascio del giudizio di compatibilita’ rispetto al lavoro compiuto. “Tutti gli allegati, gli adempimenti e le prescrizioni con riferimento a polveri, rifiuti, sotto suolo ed eventuali modifiche dei fattori ambientali – ha concluso – non ha fatto emergere alterazioni o modificazioni al procedimento”.