Il consiglio comunale di Terni ha approvato – all’unanimità – due atti d’indirizzo elaborati dalla prima commissione consiliare, in tema di manutenzione del verde.

Con il primo, il consiglio comunale, considerata la situazione di degrado del verde urbano ed in particolare il mancato reimpianto di molti alberi in città, chiede al sindaco e alla giunta di procedere ad un monitoraggio e ad una mappatura degli alberi mancanti; alla realizzazione di un software per la gestione degli alberi a Terni; a provvedere urgentemente al reimpianto degli alberi mancanti; a presentare un progetto generale per la gestione del verde con i soggetti attuatori, comprensivo delle risorse impegnate “anche per consentire al consiglio comunale di approfondire il tema”. Nel documento si chiede anche la riapertura dei parchi cittadini ora chiusi.

Nel suo intervento l’assessore Emilio Giacchetti ha ricordato che in bilancio ci sono 300mila euro per le manutenzioni e che è in programma una serie d’incontri con le associazioni ambientaliste per definire insieme le priorità d’intervento sul patrimonio arboreo.

Con il secondo atto d’indirizzo elaborato dalla prima commissione, il consiglio comunale, constatato lo stato di degrado grave dei giardini di via Campofregoso, impegna il sindaco e la giunta a ripristinare entro trenta giorni i giardini che fiancheggiano il torrente Serra, garantendo per il futuro un’idonea manutenzione.

Anche in questo caso l’assessore Giacchetti ha sottolineato che gli interventi per i giardini di via Campofregoso sono già in programma.

Lo stesso consiglio comunale di Terni ha successivamente approvato – questa volta a maggioranza – due atti d’indirizzo che auspicano la realizzazione, a Terni, di impianti polifunzionali dedicati agli sport motoristici.

Il primo era stato proposto dal rappresentante di Fratelli d’Italia Marco Cecconi ed ha avuto 10 voti a favore e 18 astensioni. Il secondo atto era stato invece presentato dal consigliere del Pd Stefano Desantis ed è stato approvato con 22 voti a favore e 6 astensioni.