Parere sospeso, dalla Seconda Commissione consiliare dell’assemblea legislativa umbra, sulla proposta di referendum abrogativo che tratta la materia relativa alla ricerca (ovvero le trivellazioni) di idrocarburi e che interessa alcune parti dell’articolo 38 del decreto legge ‘Sblocca Italia’ e di norme ad esso correlate e dell’articolo 35 del decreto Sviluppo.

Sulla scelta di sospendere il parere si sono trovati d’accordo i commissari della maggioranza, mentre gli altri delle opposizioni (centrodestra, liste civiche e M5S) avrebbero voluto esprimere già in quella sede il loro parere positivo sullo svolgimento del referendum.