Sopralluogo, stamane, dell’assessore regionale ai trasporti Giuseppe Chianella, al cantiere della galleria ferroviaria di Poggio Azzuano, sulla tratta San Gemini–Cesi che, chiusa dal febbraio 2014, è ora interessata da lavori di manutenzione e consolidamento. Presenti anche l’ingegner Granieri, progettista dei lavori, l’ingegner Fagioli, direttore del servizio ferroviario di Umbria Mobilità, e il coordinatore regionale alle Infrastrutture, Diego Zurli.

“Secondo la tabella di marcia – ha spiegato l’assessore Chianella – la galleria potrà essere riaperta alla circolazione ferroviaria già il prossimo dicembre, in concomitanza con il nuovo orario ferroviario. Tornerà così ad essere fruibile una infrastruttura che anche nell’ambito del nuovo Piano regionale dei trasporti viene indicata come strategica per la funzione di interscambio con le regioni limitrofe”.

Chianella ha ricordato come la Regione abbia assegnato un milione e 150 mila euro a Umbria Tpl e Mobilità, concessionaria dell’infrastruttura ferroviaria, per la realizzazione delle opere, con l’obiettivo di consentire nel più breve tempo possibile la riapertura della galleria e la ripresa del servizio di trasporto, finora garantito con autobus sostitutivi.

“Il progetto di ristrutturazione della galleria, lunga 640 metri – ha spiegato l’assessore – prevede, tra l’altro, interventi di consolidamento, opere di impermeabilizzazione, la realizzazione dell’impianto di illuminazione, della segnaletica di emergenza, percorsi pedonali e la radio copertura del segnale Gsm”.

I lavori, affidati con gara pubblica al Consorzio Stabile Abils di Arezzo, sono realizzati dalla società consorziata Legeco, con sede a Città di Castello. Il progetto è stato realizzato dalla società Sintagma di Perugia.