Sono state pubblicate oggi, sul Bollettino ufficiale della Regione Umbria, n.40, Serie generale, la graduatoria definitiva del bando regionale per il sostegno agli affitti delle famiglie costituite da una sola persona separata o divorziata e la graduatoria provvisoria per il “bonus” a favore degli anziani. “La Regione Umbria – spiega l’assessore alle politiche della casa Giuseppe Chianella – si è attivata con strumenti e ingenti risorse a sostegno delle famiglie che abitano in alloggi in affitto, in particolare per quelle più fragili che maggiormente risentono dei problemi derivanti dal perdurare della crisi economica e occupazionale”.

Numerosi gli interventi attuati dal 2014 ad oggi. Il primo di questi – ricorda Chianella – ha riguardato gli aiuti alle famiglie che hanno in corso procedure di sfratto in quanto morose.

“Con il bando a supporto della morosità ‘incolpevole’ si è cercato – sottolinea – di prevenire le ulteriori spese a carico dei locatari e degli inquilini per il rilascio degli alloggi. In considerazione, però, del fatto che sempre più famiglie si stanno rivolgendo alla Regione e ai Comuni per richiedere aiuti per il pagamento del canone di locazione sono stati attuati, diversificandoli, interventi di sostegno a diverse categorie di famiglie che presentano situazioni di particolare debolezza sociale prima che possano essere raggiunte da provvedimenti di sfratto per ‘morosità”.

I bandi regionali sono così stati rivolti alle famiglie numerose, a quelle costituite da una sola persona separata o divorziata, alle famiglie costituite da un solo genitore e figli, alle famiglie costituite da due persone di cui almeno una ultra65enne e a quelle che hanno subìto una riduzione del reddito tra il 2012 ed il 2013 di almeno il 50%.

Intanto si sono concluse le procedure per la formazione della graduatoria definitiva per il sostegno alla locazione a favore delle famiglie costituite da una sola persona separata o divorziata, pubblicata oggi sul “Bur”. Sono quattro le famiglie che potranno beneficiare di un incentivo che, come previsto dal bando, sarà pari alla caparra fissata nel contratto di locazione, fino ad un massimo di 200 euro, oltre al contributo di 200 euro al mese per un massimo di 36 mesi. È stata inoltre approvata, e pubblicata sempre oggi sul Bollettino ufficiale della Regione Umbria, anche la graduatoria provvisoria per l’assegnazione di contributi a sostegno della locazione per i nuclei familiari composti esclusivamente da anziani.

Delle 32 domande pervenute alla scadenza del bando, ne sono risultate ammissibili 7 e 25 escluse. Dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria gli interessati avranno tempo 30 giorni per formulare osservazioni e chiedere il riesame della domanda per l’eventuale ammissione o per chiedere la revisione dei punteggi assegnati provvisoriamente.

Questa fase di “ricorso”, spiega una nota della Regione, consiste nel presentare, tramite raccomandata con avviso di ricevuta o personalmente, una nota in cui si motivano le proprie osservazioni. Anche per questa categoria di famiglie è prevista l’erogazione di un incentivo pari alla caparra fissata nel contratto di locazione, fino ad un massimo di 200 euro, ed un contributo di 200 euro al mese per un massimo di 36 mesi.