Le persone anziane ospiti delle strutture socio-assistenziali che vengono a trovarsi in una condizione di non autosufficienza potranno restare dove si trovano, in attesa di ingresso nelle residenze protette, non più per 90 ma fino a 180 giorni, assistiti domiciliarmente dalla Asl competente per territorio.

E’ la modifica al Regolamento dei servizi per anziani autosufficienti, proposta dalla Giunta, approvata, all’unanimità, dalla Commissione Sanità e Servizi sociali di Palazzo Cesaroni.

Nel dare parere favorevole alle modifiche del regolamento “16/2012”, la Commissione ha chiesto alla Giunta di “valutare l’inserimento di una norma transitoria che tenga conto di eventuali soggetti già dichiarati non autosufficienti”.