La Corte dei Conti ha dichiarato “regolare” l’esame dei rendiconti dei gruppi consiliari del consiglio regionale relativi all’esercizio 2014.

Nella deliberazione della sezione regionale per l’Umbria della magistratura contabile, depositata

oggi, vengono comunque segnalate “alcune irregolarita’ che si riferirebbero alla gestione, da parte del gruppo Misto, di somme residue

provenienti da precedenti esercizi, nonche’ al superamento della dotazione organica del personale assegnato al gruppo di Forza Italia”.

Nella stessa delibera, la Corte dei Conti prende atto “dell’avvenuto recupero, da parte dell’ufficio di presidenza dell’Assemblea umbra, delle somme irregolarmente erogate nell’esercizio precedente per oltre 28 mila euro, come segnalato in occasione della verifica dei rendiconti 2013”.

“Un recupero – sottolinea la Corte dei Conti dell’Umbria – reso possibile grazie alla scrupolosa e puntuale verifica delle contabilita’ dei gruppi consiliari a tutela del denaro pubblico, funzione essenziale della magistratura contabile prevista dalla Costituzione”.