“È fondamentale che l’Amministrazione comunale di Terni intervenga sulla questione della scuola Montessori, affinché si riconosca l’importanza della didattica differenziata e si chiariscano, in tempi certi, quali saranno gli spazi destinati a ospitare tutte le sezioni che adottano il metodo”.

Ad affermarlo è il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Raffaele Nevi, che sottolinea come “su questo tema FI farà sentire la sua posizione, affinché non ci siano discriminazioni nei riguardi degli alunni che da anni aspettano di essere considerati come una risorsa per Terni e venga garantito un percorso formativo adeguato”.