I contenuti del nuovo piano umbro dei trasporti 2014-2024, predisposto e preadottato dalla Giunta regionale, sono stati al centro di un incontro che si è svolto nei giorni scorsi presso la Seconda Commissione dell’assemblea legislativa di Palazzo Cesaroni.

Dagli interventi è emersa una generale condivisione per la strutturazione del documento, ma anche la mancanza di novità sostanziali rispetto al precedente. Preoccupazione è stata espressa dai rappresentanti dei Comuni presenti per il possibile aumento del corrispettivo chilometrico e per il mantenimento dei servizi. In particolare, il Piano punta ad una mobilità meno impattante dal punto di vista ambientale e all’efficientamento e all’integrazione del sistema con l’obiettivo di raggiungere un migliore rapporto costi/ricavi.