Il consiglio regionale dell’Umbria ha approvato una mozione sulla rimodulazione dell’Imu agricola per i terreni montani.

Il documento, sottoscritto dai consiglieri del Pd Giancarlo Cintioli e Renato Locchi, chiede alla giunta regionale di attivarsi presso il Governo affinche’ venga rivista l’applicazione dell’imposta, “riportando equita’ nel trattamento dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali italiani”.

Prima del voto il capogruppo di Forza Italia, Raffaele Nevi, ha spiegato di condividere la mozione: “Il provvedimento del Governo

resta sbagliato – ha detto – ed anche dopo le modifiche permangono criticità”. Per Nevi “va ripristinata la situazione precedente. Fare cassa sulla pelle di un comparto in grandissima difficolta’, soprattutto nelle aree piu’ marginali, con aziende con dimensioni aziendali tutt’altro che competitive, e’ una follia. Bisogna continuare a sostenere questa battaglia per evitare penalizzazioni per l’Umbria”.