Con 17 voti favorevoli e 11 contrari, il consiglio regionale dell’Umbria ha accolto la richiesta formulata dall’assessore regionale all’Urbanistica, Fabio Paparelli di rinviare in Seconda Commissione il Testo unico per il ‘Governo del territorio e materie collegate’, programmandone il voto in Aula per il prossimo 15 gennaio, per “una rilettura congiunta e comparata dell’atto con il testo unico dei regolamenti, e per evitare incongruenze ed errori formali vista la complessità della materia”.

Il presidente della Seconda Commissione, Gianfranco Chiacchieroni, che non ha partecipato al voto, si è dichiarato contrario alla proposta.

“Su questo atto – ha spiegato l’assessore Paparelli – sono state recepite numerose proposte e indicazioni emerse dalle audizioni e quindi dalla Commissione. Nel contempo è stato anche avviato l’iter per il testo unico dei regolamenti, attività che ha richiesto un grande impegno di lavoro di composizione e scomposizioni delle norme legislative e regolamentari. Il Testo unico ed i regolamenti – ha aggiunto – costituiscono un punto qualificante della legislatura. Ma è opportuno effettuare una rilettura congiunta di entrambi gli strumenti. Questo – conclude Fabio Paparelli – anche al fine di evitare che il lavoro prezioso svolto prima dalla Giunta e poi dalla Commissione possa essere inficiato da incongruenze e errori formali, stante l’indubbia complessità della materia”.