“L’Umbria è ancora una regione sana perché la sua classe politica e dirigente è sana: lo posso dire dopo averla governata negli ultimi cinque anni”: lo ha detto stamattina la presidente della Regione, Catiuscia Marini, nella conferenza stampa di fine anno.

 “Questa Regione – ha ribadito Marini – esce con la schiena dritta sul piano morale, sia a livello di responsabilità di governo sia per quelle regole di funzionamento che hanno garantito trasparenza nella gestione delle risorse pubbliche”.

“Ho messo sul tavolo il caschetto dell’Ast – ha sottolineato ancora la presidente Marini – non soltanto per ricordare una vertenza che ha coinvolto tutti e richiesto l’impegno di tutti per arrivare ad una soluzione positiva, ma anche e soprattutto per sottolineare un metodo: con quelle modalita’ dovranno essere affrontate anche altre vertenze in Umbria, altrettanto importanti ed ancora aperte, come quelle dell’ex Merloni e della Trafomec”

 La presidente della giunta regionale dell’Umbria ha poi auspicato che alle regionali del maggio prossimo si voti con una legge elettorale “diversa da quella attuale”.

“Solleciterò il consiglio regionale – ha detto Marini – a calendarizzare il tema della nuova legge elettorale nelle prossime settimane. La nuova legge dovrà prevedere l’uso delle preferenze, anche di genere, garantire la governabilità con chiara indicazione del presidente eletto e della maggioranza a suo sostegno e consentire a tutti i soggetti politici, singoli e associati, di poter concorrere per essere rappresentanti in consiglio regionale”.

Marini ha ribadito la sua preferenza per l’attuale metodo dell’elezione diretta del presidente della Regione, dicendosi “sicura che ci sarà in consiglio regionale una maggioranza certa per approvare la nuova legge elettorale”.

 Infine la presidente si è “impegnata a lavorare nei prossimi mesi affinché una nuova generazione politica possa governare e portare il proprio contributo per un nuovo modo di amministrare”.

 “L’attuale squadra di governo – ha concluso la Marini – , se si ripresenterà alle prossime regionali, sono certa avrà un buon consenso dagli umbri”.