Due collegi corrispondenti ai territori delle due province dell’Umbria: è quanto propone, in tema di riforma elettorale, il Pd di Terni.

Ad annunciarlo è il capogruppo in consiglio comunale, Andrea Cavicchioli, che ricorda come il Sindaco del capoluogo ternano, Leopoldo Di Girolamo, abbia formalmente richiesto un’audizione, in consiglio regionale, per sostenere questa proposta che – spiega il capogruppo Pd – “consentirebbe di rappresentare in maniera piu’ idonea i territori, con un migliore collegamento fra eletti ed elettori, che necessariamente esclude la presenza del listino sotto qualsiasi forma”.