Con 14 voti favorevoli (della maggioranza) e 8 astensioni (delle opposizioni), il consiglio regionale dell’Umbria ha dato il via libera al programma di attività, dirette e delegate, del Comitato regionale per le comunicazioni per il 2015.

Il documento, illustrato dal Presidente della Prima commissione consiliare, Oliviero Dottorini, si interessa della verifica del rispetto della par condicio e del pluralismo politico, concessioni alle emittenti televisive locali dei contributi pubblici, monitoraggio della emittenza televisiva, definizione delle controversie, gestione del registro operatori della comunicazione.

A fronte delle attività programmate per il 2015 il fabbisogno delle risorse umane e finanziarie ammonta a 390mila 334 euro di cui 103 mila 334 a carico dell’Agcom per la gestione delle funzioni delegate.