“Il mio pensiero oggi non può che andare, prima di tutto, alle tante, troppe donne vittime di atti di violenza, abuso e sopraffazione. A loro va tutta la mia solidarietà, con l’impegno a continuare, per quel che mi riguarda, a mettere in atto ogni azione possibile affinché cessi la violenza sulle donne”. Lo ha detto la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, in un suo messaggio in occasione della odierna ricorrenza della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

La presidente Marini ha quindi rinnovato l’auspicio che nelle prossime settimane il Consiglio regionale dell’Umbria possa approvare il disegno di legge per le politiche di genere e per una nuova civiltà delle relazioni tra donne e uomini, “che ci permetterà – ha affermato – anche di tutelare e difendere le donne vittime di violenza, ma soprattutto continuare a mettere in campo la rete dei servizi necessaria a produrre quei cambiamenti culturali e sociali indispensabili per costruire il rispetto di genere e di tutte le donne”.