Mettere in atto ogni azione possibile per impedire il fallimento dell’Isrim ed il licenziamento dei lavoratori e delle lavoratrici, favorendo il raggiungimento di soluzioni di iniziativa pubblica che salvaguardino le attività e le professionalità espresse dall’Istituto. Questi i punti centrali di una mozione, proposta dal consigliere Damiano Stufara (Prc-Fds), fatta propria da tutti i gruppi consiliari e approvata all’unanimità, dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, per chiedere l’impegno dell’Esecutivo regionale per la salvaguardia dei posti di lavoro e delle attività dell’Istituto di ricerca sui materiali speciali di Terni.

Nel documento viene ricordato che nel prossimo mese di dicembre avrà termine la cassa integrazione in deroga accordata dalla Regione ai dipendenti dell’Istituto per “assicurare alla forza lavoro la necessaria continuità del reddito, nelle more dell’individuazione da parte della Regione di iniziative imprenditoriali funzionali alla prosecuzione delle attività dell’Isrim, già messo in liquidazione dopo la decisione dei soci di maggioranza Sviluppumbria, Comune e Provincia di Terni”.