Per affrontare il problema del dissesto idrogeologico servono “opere importanti sul versante degli investimenti” ma anche “fare manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio”. A dirlo la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini intervenendo stamani ad Agora” su Rai tre.

“In questa positiva iniziativa della Presidenza del consiglio – ha detto la Marini – di costituire una unita” di missione dedicata tra Governo e Regioni per affrontare il tema della programmazione degli interventi finanziari su dissesto idrogeologico e sulla prevenzione, abbiamo detto che accanto ai fondi per gli investimenti e” importante mantenere capitoli di bilancio e risorse finanziarie a disposizione degli enti locali anche per gestire la manutenzione del territorio. Opere quali argini, casse di espansione e reticolo idraulico richiedono una manutenzione costante e ordinaria”.

Per la presidente umbra “se c”e” un limite dell”Italia non credo sia in assoluto la mancanza di risorse finanziarie ma il fatto che non possiamo contare su una programmazione costante annuale”. “Abbiamo sempre privilegiato – ha concluso la Marini – misure straordinarie, investimenti e grandi opere e non abbiamo affrontato il tema di una manutenzione costante e annuale del territorio che e” altrettanto importante”.