Il Consiglio comunale di Terni ha devoluto il gettone di presenza dovuto ai consiglieri nella seduta di ieri, al fondo di sostegno dei lavoratori dell’Ast, da tempo impegnati nella dura vertenza in difesa dell’acciaieria.

La decisione, comunicata in apertura dei lavori dal presidente Giuseppe Mascio, era stata precedentemente assunta dalla conferenza dei presidenti dell’assemblea di Palazzo Spada.