E’ un Di Girolamo davvero contrariato e critico nei confronti degli atteggiamenti di ThyssenKrupp quello che si presenta, nel tardo pomeriggio, al cospetto dei lavoratori dell’Ast che stanno occupando la sala consiliare di Palazzo Spada.

“La comunicazione di oggi di riduzione della turnistica che l’azienda ha esternato ai rappresentanti delle Rsu – ha detto il sindaco Di Girolamo – è totalmente immotivata e inaccettabile. Si tratta infatti di decisioni assunte dalla multinazionale ancora una volta in modo unilaterale, che ripropongono parti di un piano di ristrutturazione aziendale che i lavoratori, le organizzazioni sindacali e tutte le istituzioni hanno già respinto in maniera netta e indignata. Ritengo che le iniziative assunte dalla multinazionale siano autoritarie e scriteriate e che costituiscano un serio pericolo per la tenuta dell’ordine pubblico, a fronte di una città che anche nell’ultima, grandissima, manifestazione del 17 ottobre, ha tenuto responsabilità, senso civico, orgoglio e dignità. E questo nonostante sia da tempo sottoposta a pesanti momenti di tensione sociale. Esprimo, come ho sempre fatto in questi mesi, il pieno sostegno ai lavoratori in lotta e comunico, inoltre, la ddecisione di partecipare a tutte le iniziative di mobilitazione che i lavoratori e i sindacati decideranno di intraprendere con il coinvolgimento delle istituzioni locali”.

“Ora basta – ha aggiunto Leopoldo Di Girolamo – Chi può agisca, si adoperi per risolvere definitivamente e positivamente questa vertenza per Terni e l’Umbria. Il Governo faccia fino in fondo la sua parte – ha concluso il primo cittadino ternano – e si decida a riattivare immediatamente il confronto con la proprietà della T.K. Non siamo più disponibile ad attendere che qualcosa accada, il vaso è colmo!”

Questo il link per ascoltare l’intervento del Sindaco durante l’incontro con i lavoratori dell’Ast presso la sala consiliare http://youtu.be/TLaDols0Fqs