- Radio Galileo - http://www.radiogalileo.it -

ENEL: PREOCCUPA LA RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE ELETTRICA IN UMBRIA

Posted By Giorgio Ciaruffoli On 22 ottobre 2014 @ 18:11 In Economia,Politica

Un incontro urgente con l’Enel per riconsiderare integralmente il suo piano di riorganizzazione elettrica, ma anche per dire ‘no’ alla soppressione delle zone di Foligno e Terni, delle Unità operative di Magione, Orvieto e Spoleto e del Distaccamento regionale dell’esercizio di Perugia, con l’accentramento su Firenze di funzioni strategiche e operative.

E’ quanto chiesto alla Giunta Umbra, in altrettante interrogazioni, dal capogruppo dell’Udc a Palazzo Cesaroni, Sandra Monacelli, e dai consiglieri del Partito democratico, Manlio Mariotti, Luca Barberini, Giancarlo Cintioli e Fausto Galanello.

Nella sua replica, durante il question time, l’assessore Silvano Rometti, ha spiegato come la Presidente della Regione, Catiuscia Marini, abbia già chiesto, in proposito, un incontro al nuovo amministratore delegato dell’Enel, Francesco Starace, che dovrebbe tenersi a breve.

“Quello proposto dall’Enel – ha proseguito l’assessore umbro – è un taglio ingiustificatamente superiore a quello medio previsto sull’intero territorio nazionale, che delinea la riduzione di circa un terzo delle zone e delle Unità operative. Le ripercussioni dalle scelte che la società elettrica intende perseguire – ha aggiunto – significherebbero un penalizzante ridimensionamento della sua presenza sul territorio regionale, poiché la qualità e l’efficienza funzionale del sistema combinato di produzione di energia elettrica sono fattori determinanti per la capacità competitiva del tessuto manifatturiero industriale ed artigianale dell’Umbria”.

L’assessore Rometti ha poi detto che la Regione, nell’imminente incontro con l’amministratore delegato dell’Enel, proporrà, per quanto riguarda il dimensionamento, “due zone equilibrate, composte da 480mila utenti. Una dimensione – ha spiegato – che permette di stare nella media nazionale. Ma la regione chiederà anche il mantenimento del distaccamento regionale di Perugia, perché – ha sostenuto Rometti – consente maggiore autonomia decisionale e migliore raccordo con altre Istituzioni vicine per quanto riguarda, soprattutto, le attività di sicurezza e protezione civile. Un altra priorità – ha concluso l’assessore regionale – riguarda il destino delle due centrali elettriche di Bastardo e Pietrafitta. Nel primo caso va evidenziato che se non verranno messi in programma mirati interventi strutturali, la centrale non potrà proseguire la propria attività oltre il 2019. Per Pietrafitta si vuole invece conoscere, in modo dettagliato, le strategie dell’Enel, sottolineando l’importanza del suo futuro sia per quanto riguarda l’approvvigionamento energetico, che per i costi del servizio”.

 


Article printed from Radio Galileo: http://www.radiogalileo.it

URL to article: http://www.radiogalileo.it/politica/2014/10/22/949-enel-preoccupa-la-riorganizzazione-della-rete-elettrica-in-umbria

URLs in this post:

[1] Giorgio Ciaruffoli: http://www.radiogalileo.it/author/giorgio-ciaruffoli

Copyright © 2014 Radio Galileo. All rights reserved.