Soddisfazione, in Umbria, per l’esito della vicenda che ha coinvolto oltre cento lavoratori dei supermercati Despar presenti sul territorio regionale, riassorbiti da Pac2000A in seguito all’acquisizione dei sette supermercati che avevano recentemente chiuso i battenti.

Per l’assessore umbro Fabio Paparelli, “si tratta di una operazione importante, che permette di non disperdere il patrimonio professionale ed i presidi commerciali di Terni, Trestina, Cerbara, Castiglione del Lago, Ciconia di Orvieto, Ponte San Giovanni, e Santa Maria degli Angeli, ma anche di incrementare l’offerta di marchi importanti, come Conad e Todis, che continuano ad investire in Umbria qualificando e differenziando la propria offerta”.