Un pianoforte e una voce su di una piattaforma in mezzo al lago di Piediluco, al chiarore della luna e delle stelle: è in questa suggestiva location che Raphael Gualazzi si esibirà, il prossimo 4 settembre, in occasione della nona edizione del Tributo a Sergio Endrigo-Città di Terni.

L’evento – annunciato oggi – è organizzato in memoria del celebre cantautore scomparso 16 anni fa, le cui spoglie sono conservate nel cimitero della città umbra, nella tomba di famiglia.

“L’edizione di quest’anno sarà quella post Covid e per questo ha un valore diverso e un profondo significato” spiegano gli organizzatori della manifestazione. L’evento clou della manifestazione – che prevede un calendario di iniziative anche il 2 e il 3 settembre, in luoghi del centro storico di Terni – quest’anno si sposterà così dalla Cascata delle Marmore, dove lo scorso anno si esibì Enrico Ruggeri, al lago di Piediluco, in particolare al Centro remiero “Paolo D’Aloja”.

Il concerto, la cui prevendita dei biglietti sarà al via lunedì, è previsto alle 21. “Per noi oggi la ripartenza – continuano gli organizzatori – passa anche per la musica dal vivo. La musica come risposta culturale capace di sconfiggere il Covid, come grande occasione di sostituire la bellezza della cultura allo smarrimento dell’emergenza di questi mesi”.