La prova finale si svolgerà sabato 25 maggio 2019 alle ore 18 al Teatro Secci di Terni. I tre finalisti suoneranno un pianoforte grancoda Fazioli, per la prima volta partner della competizione, e saranno accompagnati dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta dal M° Marco Moresco. Federico Gad Crema eseguirà il Concerto in la minore op. 54 di Schumann, Emanuil Ivanov il Concerto in sol minore n. 2 op. 22 di Saint-Saëns, Aristo Sham il Concerto in sol maggiore n. 4 op. 58 di Beethoven.  Al termine delle tre esecuzioni la prestigiosa giuria internazionale – presieduta dal pianista statunitense Julian Martin, e composta dai colleghi Christian Debrus, Eteri Andjaparidze,Alexey Lebedev, Andrea Lucchesini, Graham Scott e da Carlo Guaitoli, direttore artistico del concorso – decreterà il vincitore. Al primo classificato andranno 20mila euro, al secondo 7mila, al terzo 4mila – premi istituzionali in parte offerti dalla Fondazione Carit – a cui si aggiungeranno diversi Premi speciali. La competizione offre inoltre al vincitore un tour di concerti con ingaggi presso prestigiose istituzioni, tra le quali sono già confermate: Società dei Concerti di Milano, IUC-Istituzione Universitaria Concerti di Roma, Fazioli Concert Hall di Sacile, Gioventù Musicale d’Italia, Istituzione Sinfonica Abruzzese a L’Aquila, Associazione Filarmonica Umbra di Terni, Amici della Musica di Foligno, Lingotto Musica di Torino, Teatro Comunale di Carpi, Associazione Musicale “Anna Jervolino” di Caserta e Festival di Vigan in Francia.