Terni capitale del pianoforte. Dal 19 al 25 maggio, alcuni tra i più brillanti giovani pianisti del mondo selezionati tra oltre cento candidati tramite video, si sfideranno dal vivo, davanti a una giuria internazionale, per conquistare la vittoria nella 31^ edizione del Concorso pianistico internazionale “Alessandro Casagrande”, lo storico concorso che in passato ha laureato virtuosi oggi ai vertici del concertismo, tra i quali Ivo Pogorelich, Alexander Lonquich e Boris Petrushansky.

Le prove inizieranno domani mattina al Teatro Secci di Terni e saranno aperte al pubblico. Sabato 25 maggio alle ore 18 i tre finalisti si esibiranno accompagnati dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese, diretta da Marco Moresco, e verrà decretato il vincitore.

Presieduta dall’americano Julian Martin, professore alla Juilliard School di New York, la giuria internazionale sarà composta da sette autorevoli concertisti e didatti: il francese Christian Debrus, la georgiana Eteri Andjaparidze, il russo Alexey Lebedev, l’inglese Graham Scott, gli italiani Andrea Lucchesini e Carlo Guaitoli (direttore artistico del concorso).

Il montepremi è di 35mila euro. Al primo classificato andranno 20mila euro, al secondo 7mila, al terzo 4mila, a cui si aggiungono diversi Premi speciali. La competizione offre inoltre al vincitore un tour di concerti con ingaggi presso prestigiose istituzioni.