E’ stata presentata questa mattina, a Palazzo Spada, la 44esima Stagione concertistica dell’associazione Filarmonica Umbra che verrà inaugurata venerdì 26 ottobre, alle ore 21, al teatro Secci di Terni, con un concerto del Trio Metamorphosi e l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Massimiliano Stefanelli. Un programma, in cui sono previsti 11 concerti, che si svilupperà nel corso dell’anno con appuntamenti serali e pomeridiani “confermandosi – ha sottolineato il vicesindaco Andrea Giuli – come una stagione formidabile che comprende varie iniziative collaterali dedicate anche alle scuole. Stiamo riuscendo – ha evidenziato Giuli – a mantenere i presidi culturali più importanti in questa città in un momento in cui, a causa del dissesto, l’amministrazione chiede uno sforzo titanico a tutti operatori culturali”.

Si conferma e si rafforza la collaborazione con la Fondazione Casagrande e con l’Istituto Superiore di Studi Musicali Briccialdi di Terni come anche una sezione concertistica “Young” che porta in scena i più giovani. Si rinnova anche la collaborazione con il Liceo musicale F. Angeloni di Terni grazie al progetto dell’alternanza scuola-lavoro ed anche la proposta di tre spettacoli pensati per le scuole con l’obiettivo di offrire rappresentazioni dal vivo che possano essere accattivanti per bambini e ragazzi alle prime esperienze con la musica classica. Previste anche le “Fiabe incantate” per bambini e genitori dai 3 ai 7 anni all’Area Lab del Caos.

Tra gli appuntamenti serali, il 23 novembre l’Orchestra da Camera di Perugia con Tango Suite e Astor Piazzolla, il 9 novembre con il pianoforte di Marco Scolastra e la voce recitante di Pamela Villoresi ed il 7 marzo con “Le canzoni degli anni 30” della “Musica da Ripostiglio”.

“Grande attenzione in questa edizione – ha evidenziato Angelo Pepicelli, presidente dell’Associazione Filarmonica Umbra – anche al ciclo Beethoven in vista della ricorrenza dei 250 anni dalle nascita nel 2020 ed ai talenti che portano Terni nel mondo: è il caso del pianista Luca Monti, che vive e lavora a Vienna e che si esibirà nel concerto del 7 aprile insieme al violinista Anton Sorokow”. Pepicelli ha anche ricordato che quest’anno è speciale grazie ai tanti soci ed in particolare a quelli sostenitori come Lidia Secci che “ha finanziando una pubblicazione per ricordare la Stagione passata con le foto dei concerti realizzati, un modo di unire le generazioni e di invitare nuovi pubblici a partecipare”.

Tra l’offerta della Filarmonica Umbra anche i “Viaggi in musica”, occasioni di ascoltare concerti di grande impatto e spessore come quello che si svolgerà il 10 novembre al Parco della Musica di Roma con l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia.

La prevendita dei biglietti per partecipare alla Stagione della Filarmonica Umbra è al botteghino centrale del Caos- Centro Arti Opificio Siri: il prezzo è 12 euro intero, 10 euro ridotto (oltre 65 anni), 5 euro studenti (fino ai 25 anni). L’abbonamento per gli studenti è 25 euro per tutti i concerti.