Musica d’eccellenza il venerdi’, prosa o jazz il sabato, appuntamenti turistico-culturali, happening eno-gastronomici, mostre e raduni d’auto d’epoca la domenica. Saranno cosi’ articolati i fine settimana delle iniziative dell’Ameria Festival, la rassegna in programma dal 22 settembre al 29 ottobre ad Amelia, diretta da quest’anno dal maestro Renzo Renzi, direttore d’orchestra e curatore di eventi operistici e concertistici in Italia e all’estero.

Ad aprire il Festival al Teatro sociale, venerdi’, sara’ il Rigoletto, con il baritono Luca Grassi.

Fra gli ospiti di questa edizione dell’Ameria Festival spiccano Peppe Servillo, che offrira’ (20 ottobre) una personale rilettura dell’Hystoire du Soldat in napoletano; Enrico Lo Verso, con (il 21 ottobre) un particolare adattamento teatrale del pirandelliano Uno, nessuno, centomila.

Altri titoli di prosa in programma sono: Cose popolari, pie’ce tragicomica di Nicola Pistoia e Francesco Stella (23 settembre) e Taxi a due piazze, commedia di Ray Cooney (14 ottobre), per la regia di Matteo Vacca. Una serata e’ dedicata ai grandi monologhi di Shakespeare nell’interpretazione di Franco Castellano.

Il cabaret veste quest’anno i panni di Dosto & Yevsky (30 settembre), un duo comico-musicale che rivisita e dissacra famosi temi classici. Sul fronte dell’offerta musicale, oltre al Rigoletto, ci sara’ la serata Classic Prog (29 settembre) con un repertorio tra musica colta e musica popolare dal ’700 ad oggi, e un Concerto per pianoforte e orchestra (6 ottobre), che fara’ rivivere con il pianista Giovanni Bellucci, accompagnato dall’Orchestra di Europa Musica, il Concerto numero 5 “Imperatore” di Beethoven e la Sinfonia n. 40 K. 550 di Mozart. Tra i protagonisti della rassegna ci sara’ anche Antonello Salis (13 ottobre) in una serata jazz, mentre spazio verra’ dato (12 ottobre) anche alla celebrazione del 45/o anniversario della nascita di Claudio Monteverdi, affidata agli esperti strumentisti dell’Ensemble Roma Sinfonietta, diretti da Fabio Maestri.

Durante la manifestazione – coordinata dal patron Riccardo Romagnoli – tornano, come da tradizione, gli appuntamenti infrasettimanali con la cultura di accademici e studiosi nelle piu’ belle sale dei palazzi storici amerini.