Ottimo l’esito del Bando richieste generali di contributo pubblicato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni il 30 aprile 2021 e finito di esaminare dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 24 giugno. In base alle norme statutarie e ai criteri del bando, la Fondazione ha accolto 77 domande di finanziamento per oltre 3,4 milioni di euro per la realizzazione di progetti presentati dai soggetti titolati, enti pubblici e del terzo settore, cooperative e imprese sociali, associazioni senza scopo di lucro, operanti nel territorio locale.

Dei sei settori in cui la Fondazione interviene, è quello della Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa ad aver ottenuto l’importo maggiore: 1.500.000 di euro per l’ammodernamento tecnologico dell’Azienda ospedaliera “Santa Maria” di Terni.

Per la ricerca scientifica sono stati finanziati progetti per un totale di 429.500 euro; per l’Arte, attività e beni culturali, sono stati sostenuti eventi e manifestazioni per 441.924,74 euro.

Maggiori risorse, rispetto al bando, sono andate all’Educazione, istruzione e formazione: 480.889,44 euro per le scuole di ogni ordine e grado del territorio.

Per il Volontariato, filantropia e beneficenza, sono stati approvati progetti per complessivi 198.577,96 e per lo sviluppo locale sono stati destinati complessivamente euro 430.925,78.