Maria Carmela Colaiacovo è stata eletta all’unanimità alla presidenza di Confindustria Alberghi per il prossimo biennio, dall’Assemblea riunita ieri a Roma.

“Siamo ancora in una situazione drammatica e senza precedenti – ha affermato, fra l’altro, in riferimento alla crisi legata al Covid – che chiede un impegno straordinario a noi come imprenditori e associazioni, ma anche – e direi soprattutto – al Governo per assicurare interventi adeguati alla drammaticità del momento.

Quello che abbiamo visto ad oggi, non è adeguato alle difficoltà di un settore in cui larga parte degli operatori ha registrato perdite anche superiori all’80%. È necessario un sistema di misure ad hoc per il nostro settore, ancora purtroppo di natura emergenziale con l’estensione del bonus affitti, l’eliminazione della seconda rata dell’Imu e l’estensione della decontribuzione, ma anche con una visione più ampia ed organica di medio lungo periodo per sostenere il riequilibrio economico e la crescita dimensionale delle imprese. Estensione delle garanzie, finanza alternativa, supporto agli investimenti con il superbonus, un pacchetto di interventi che metta in sicurezza il settore e ci permetta di continuare a crescere e competere sui mercati internazionali”.

“In prospettiva poi – ha aggiunto, secondo quanto riferisce una nota di Confindustria Alberghi – importante un riequilibrio sul mercato digitale dove gli interventi dell’Europa in tema di tassazione, ma anche di sicurezza e trasparenza dei servizi, segnano un profondo cambio di passo rispetto anche al recente passato”.

Maria Carmela Colaiacovo è amministratore delegato del Park Hotel ai Cappuccini di Gubbio e vice presidente del Gruppo Financo.