“Ho incontrato la vicepresidente della Commissione europea e commissaria europea alla concorrenza, Margrethe Vestager e a lei ho espresso le forti preoccupazioni dei lavoratori dell’azienda siderurgica Acciai Speciali Terni, delle parti sociali, dei cittadini e delle istituzioni umbre per la perdurante incertezza sulle prospettive del polo”. Cosi in una nota l’eurodeputata del Movimento 5 Stelle, Daniela Rondinelli.

“A lei – prosegue – ho ribadito la necessità di garantire l’integrità produttiva e commerciale del sito, con un ciclo integrato che consenta di conservare e consolidare le attività di fusione, laminatura e fucinatura, oltre ai centri di servizio ubicati in tutta Europa”.

Nella nota l’eurodeputata comunica che “Vestager ha ricordato come la Commissione non abbia ancora avuto notizie formali né da parte della multinazionale proprietaria, né da parte dei potenziali offerenti e ha definito l’azienda ‘molto preziosa’ e ha chiesto di continuare il dialogo su questa vicenda rendendosi disponibile a visitare il sito produttivo non appena le condizioni sanitarie legate alla pandemia lo consentiranno.

“Il Movimento 5 Stelle – conclude Rondinelli – farà di tutto per garantire posti di lavoro e continuità aziendale. L’Europa deve ritrovare la sua vocazione industriale e mettere la dimensione sociale al centro delle sue energie”.