“Acciai Speciali Terni è uno stabilimento importantissimo, con migliaia di lavoratori che hanno difeso negli anni un sito importante sia per i livelli occupazionali che per l’economicità del territorio e dell’Italia. Non saremo disponibili ad accettare né il ridimensionamento né esuberi”. Lo ha detto stamani il segretario generale della Uilm, Rocco Palombella, a Terni per visitare lo stabilimento Ast e per una riunione con rsu e lavoratori.

Parlando della vendita del sito annunciata da ThyssenKrupp, Palombella ha sottolineato che “si apre una fase che non sarà indolore”. “Diciamo no alle svendite – ha aggiunto – e vogliamo che ci siano garanzie occupazionali e investimenti legati all’ambiente”.

Il segretario della Uilm ha poi ricordato che è stato sollecitato al ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, “un incontro per quanto riguarda il famoso piano della siderurgia”.

“Siamo molto preoccupati – ha aggiunto Palombella in merito – perché un piano non può essere fatto da una società di consulenza, ma deve essere fatto dalle realtà specifiche. Un piano generale va bene, ma non può valere per tutta la siderurgia italiana. Quello che abbiamo chiesto al Governo – ha concluso – è di evitare il disimpegno su asset così strategici”.