La Lega sta lavorando ad una proposta emendativa da inserire nel primo provvedimento utile, il decreto Milleproroghe, “per tentare un’ultima carta” contro la chiusura della Treofan di Terni. Lo annunciano in una nota i parlamentari umbri del partito, alla vigilia del tavolo sulla vertenza convocato per domani dal ministero dello Sviluppo economico.

Mercoledì è previsto inoltre un altro incontro al ministero del Lavoro.

“Proroga dei termini di liquidazione – scrivono i parlamentari – obbligo di cassa integrazione non soltanto per le cessioni ma anche per le procedure di liquidazione e soprattutto divieto di acquisizione di altre aziende dello stesso settore merceologico nei tre anni successivi alla liquidazione. Il governo e il parlamento hanno delle armi che possono usare, si chiamano leggi e decreti, iniziamo ad usarle perché il tempo dei proclami è finito”.

Nei prossimi giorni i parlamentari della Lega Umbria parteciperanno ai tavoli di crisi e – sottolineano – si aspettano “attenzione, ascolto e collaborazione sulle proposte fatte”.