Nota delle Segreterie Nazionali FILCTEM CGIL – FEMCA CISL – UILTEC UIL

Abbiamo appreso con una comunicazione ad un’ora dall’incontro prestabilito, dello spostamento della riunione prevista per oggi, per continuare la trattativa sulla proroga dell’accordo del 10 agosto u.s., ampiamente scaduto. Tra l’altro nella mail di spostamento viene proposta una data per nulla concordata con le Segreterie Nazionali.

Tale atteggiamento non è assolutamente rispettoso delle più elementari norme di corrette relazioni sindacali e del rispetto dell’interlocutore, che non aiuta di certo un confronto già di per sé molto complicato.

Prendiamo atto che, ancora una volta, i vertici aziendali agiscono per propria convenienza calpestando fortemente i diritti e la dignità dei lavoratori. Pertanto, facendo ancora una volta appello al nostro senso di responsabilità, garantiamo la nostra presenza all’incontro di lunedì alle ore 17.00.

Tutto ciò premesso, vista la scarsità di ordini presenti in stabilimento, non in linea con le nostre richieste già avanzate nella riunione del 1° ottobre u.s., e un piano di prodotti in uscita assolutamente superiore alle nostre disponibilità dichiarate, al fine di rendere l’incontro di lunedì produttivo dichiariamo che da questo momento, fino all’incontro di lunedì, non si darà seguito a nessuna spedizione.

Al tempo stesso, al fine di creare un clima positivo per il confronto sarebbe opportuno che fossero inviati nello stabilimento di Terni ordini da evadere e le relative materie prime, in quanto le disponibilità tecnico organizzative di gestione degli impianti garantiscono la marcia solo per qualche giorno lavorativo. Auspichiamo infine che l’azienda si presenterà all’incontro fornendo risposte chiare ed esaustive sul futuro dell’attività in linea con gli impegni presi sul tavolo ministeriale.