“È stato adottato lo scorso venerdì 4 settembre ed è stato pubblicato il 9 settembre, sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria il bando regionale che destina 7 milioni di euro a favore del settore agrituristico, uno dei più colpiti dalla crisi generata dalla pandemia sanitaria”. Lo comunica l’assessore regionale all’Agricoltura, Roberto Morroni.

Il bando di evidenza pubblica della Regione Umbria per la concessione degli aiuti previsti dalla tipologia di intervento 21.1.1 del Programma di sviluppo rurale “Sostegno per l’agriturismo, le fattorie didattiche e l’agricoltura sociale” prevede un aiuto una tantum a forfait, modulato in base alla tipologia di servizio offerto: 7.000 euro per le aziende agricole agrituristiche con alloggio e ristorazione; 5.000 euro per le aziende agricole agrituristiche con solo alloggio o sola ristorazione ed eventuali altri servizi; 3.000 euro per le aziende agricole agrituristiche con altri servizi (ad esempio attività ricreative, vendita diretta); 3.000 euro per le aziende agricole che esercitano la sola attività di fattoria didattica; 3.000 euro per le aziende agricole che esercitano attività di agricoltura sociale.

La delibera della Giunta regionale prevede, inoltre, che qualora l’importo di 7 milioni di euro non fosse sufficiente a liquidare la somma concessa a ciascun beneficiario, il sostegno potrà essere rimodulato proporzionalmente.

I termini per la presentazione delle domande decorrono dalla data di pubblicazione del bando (mercoledì 9 settembre, supplemento ordinario n.1 al Bur n.71-Serie generale) e la scadenza è fissata all’8 ottobre 2020. Le concessioni interverranno entro il 31 dicembre 2020; il pagamento del premio avverrà entro il primo semestre del 2021, previa presentazione della domanda di pagamento entro il 1° marzo dello stesso anno.